Venture Kid

Venture Kid – Recensione

Venture Kid è il classico gioco che una volta iniziato vi farà pensare alle avventure passate con Super Mario o ai nemici affrontati in Alex Kidd, vi farà credere di stare davanti all’ennesimo clone di un platform anni ’80 e all’inizio molto probabilmente lo prenderete sotto gamba. Se lo fate commetterete un errore molto grande perché questo gioco è un ritorno al vero platform, quello che potevate affrontare col NES o il Sega Master System, che vi faceva sudare le proverbiali sette camicie ma dal quale non riuscivate a staccarvi.

Venture Kid
Le varie modalità del gioco… un po’ troppo ripetitive!

Venture Kid è proprio questo, un omaggio a quelle creazioni in salsa 8-bit ma con uno stile personale, molte buone idee e un livello di sfida di tutto rispetto. Tutto ciò è nato dall’idea di Snikkabo AS, un piccolo sviluppatore norvegese, e successivamente edito da FDG Entertainment, una software house nata a Monaco che in primis si era dedicata allo sviluppo di giochi in Java per smartphone per poi virare anche su tutte le altre piattaforme e i risultati si sono visti. Possiamo menzionare sicuramente Oceanhorn: Monster of Uncharted Seas dal forte sapore zeldiano e recensito dal nostro Sisko o l’ottimo Monster Boy And The Cursed Kingdom che mi ha stupito in maniera superlativa. Chi giocava a platform come il primo capitolo di Super Mario, Alex Kidd in Miracle World o ai primi capitoli di Mega Man troverà in Venture Kid un ritorno ai fasti di quel tempo che potrebbero sicuramente affascinare anche le nuove leve grazie ad un gameplay immediato e ad una difficoltà in crescendo che metterà in difficoltà anche i più bravi.

Venture Kid
Questo livello mi ha fatto ricordare Kid Dracula!

Ma quanto erano belli i platform anni ’80?

Appena avviato Venture Kid non avremo immediatamente il menu’ ma saremo catapultati in una breve intro che ci farà conoscere la storia del gioco. Andy è un ragazzino dai capelli marroni che si trova con la sorellina in una foresta e si diverte a raccogliere alcune misteriose sfere in un clima piacevole e di pace. Tutto ciò ahi noi è destinato a cambiare e il cattivo di turno arriva con la sua navicella spaziale, il malvagio dottor Teklov, che inizia ad attaccare la terra ferendo anche la sorella del nostro Andy; toccherà proprio a quest’ultimo cercare di fermare i piani malvagi del dottore e salvare così la terra.

Venture Kid
Brrrr questo posto è pieno di scorpioni… fuggiamo!

Una volta scelta la difficoltà tra le tre proposte ovvero facile, normale e difficile, incontreremo un nostro caro amico che ci regalerà una pistola molto speciale con la quale affrontare i nemici e subito potremo immergerci nella battaglia visitando ben nove livelli, tutti diversi tra loro, zeppi di nemici pronti ad ucciderci e trappole letali da evitare con salti millimetrici. Alla fine di ogni stage potremo affrontare i vari boss, tutti diversi tra loro e ognuno con il proprio piano di attacco e di difesa, da studiare bene per sconfiggerli senza subire troppi danni. Durante il nostro percorso potremo raccogliere alcuni tesori nascosti, nuove armi, una moltitudine di monete da investire in alcuni oggetti ed alcuni power up da usare con molta parsimonia visto il loro uso limitato. Alla fine di tutti gli stage saremo chiamati ad affrontare proprio il dottor Teklov e lo scontro finale vi darà molto filo da torcere ma una volta battuto potrete ritrovare quella sensazione di soddisfazione che solo i platform degli anni ’80 e ’90 sapevano donare.

Venture Kid
Anche il ghiaccio… insomma non manca nulla!

Ritorno ai fasti di un tempo!

Tutto è pensato per farvi tornare alla memoria gli anni passati, molto probabilmente se avete vissuto l’era NES quelli della vostra giovinezza, ed è fatto tutto molto bene e senza tante sbavature. Graficamente il gioco è ovviamente tutto in 8-bit con sfondi curati, sprite grafici davvero soddisfacenti ed un’ottima caratterizzazione sia dei personaggi che dei nemici soprattutto nelle loro animazioni. Tutto è proposto in 1080p in docked che scendono a 720p in portable e Venture Kid è stato completamente riscritto in C++ per approdare su Nintendo Switch in tutto il suo splendore e con 60fps stabili e granitici che non hanno il benché minimo lag.

La trama è molto semplice ed è costruita per far da pretesto all’intera avventura e riesce nel suo intento grazie anche a buone cut-scene tutte sottotitolate in italiano. Il gameplay risulta immediato, divertente ma soprattutto adatto a tutti, con ottime fasi platform e ardui momenti di combattimento che renderanno la vittoria ancora più piacevole. Ottimi anche i comandi che non presentano nessuna incertezza con lo stick analogico sinistro destinato al movimento del nostro personaggio e i tasti dedicati all’azione e al salto, tutto molto semplice in puro stile platform 8-bit.

Venture Kid
Mmmm questo livello mi ricorda qualcosa!

La difficoltà è alta anche se a livello facile molte sfide sono leggermente meno ardue rendendo il gioco adatto anche a chi vuol tenere la frustrazione fuori dalla porta. Anche le musiche e il sonoro in generale si rifanno al passato con musichette in pieno stile chip tune che accompagnano in maniera egregia l’avventura. Un difetto di questo Venture Kid è proprio la longevità in quanto una volta terminato il gioco, per giunta in un paio di ore, difficilmente avrete la voglia di affrontarlo in un livello di sfida magari maggiore e il gioco cadrà nell’oblio della vostra softeca proponendo solo tre modalità: classica, avventura e  sopravvivenza tra loro molto simili e che non aggiungono nulla in più alla durata complessiva.

Il prezzo a cui il gioco viene venduto è forse un po’ troppo alto visto che potrete farlo vostro a 10 euro tondi tondi, davvero poco appetibile vista anche la durata totale di Venture Kid. Ad un prezzo budget o appena sarà in sconto è un gioco che gli amanti del caro e vecchio platform dovranno per forza acquistare e tornerete con la mente ai tempi d’oro del genere.

Venture Kid
Venture Kid – Recensione
PRO
Platform vecchia scuola che impegna il giocatore
Grafica retro' ben fatta e curata
Comandi perfetti e senza il minimo input lag
CONTRO
Davvero poco longevo
Prezzo troppo alto
8
Redattore