Monster Jam Steel Titans

Monster Jam Steel Titans – Analisi della versione Switch

Monster Jam Steel Titans rappresenta gran parte di ciò che l’America da sempre ci restituisce (o almeno come vuole apparire), un misto di fuochi d’artificio e potenza, grandezza e opportunità, il famoso sogno americano da tanti rincorso e che parecchi hanno avuto l’opportunità di prendere a piene mani. Se pensiamo a questa nazione non possiamo non citare i suoi sport che prima di tutto regalano spettacolo, un qualcosa da guardare esclusivamente per la goduria che restituisce ai nostri occhi: NBA, Wrestling, Football e Nascar… non c’è uno di questi sport che non si porti dietro una spettacolarizzazione dell’evento in questione.

E come non citare i film di Hollywood, pieni di esplosioni, corse folli con le auto, inseguimenti al cardiopalma conditi da sparatorie; insomma signori This is America! Quello che per me però rappresenta al cento per cento la famosa bandiera a stelle e strisce è il Monster Jam; proprio come nei nei tempi antichi, dove le città battagliavano a chi aveva il campanile più alto, una gara tra giganti della strada capaci di impressionare il pubblico pagante per la propria stazza mista ad un agilità davvero fuori dal comune è lo sport spettacolo che fa arrivare gli Stati Uniti D’America sul podio e la fa vincere la medaglia d’oro a mani basse.

Monster Jam Steel Titans
Poco tamarro questo truck!!!

Non esiste uno sport più spettacolare di questo e anche i non appassionati di motori non possono rimanere impassibili alle manovre fatte da questi bestioni a quattro ruote che effettuano manovre degne del miglior ballerino di breakdance. Il primo titolo dedicato a questi bestioni della strada viene pubblicato nel 2002 su Playstation 2Monster Jam: Maximum Destruction, a cui ne seguiranno molti altri con un successo altalenante ma tale comunque da far proseguire la loro pubblicazione. Monster Jam Steel Titans è l’ultima fatica di Rainbow Studios, software house fondata nel 1986 con sede in Arizona, facente parte del noto publisher THQ Nordic e arrivata in primis su Xbox One, Ps4 e PC per poi finalmente approdare su Switch grazie ad un ottima conversione che porta i giganti della strada sulla piccola ibrida di Nintendo.

Monster Jam Steel Titans
Si volaaaaa!!!

I giganti della strada in una piccola console!

A livello di contenuti nulla è stato aggiunto ma soprattutto niente è stato tolto ed infatti, appena avviato Monster Jam Steel Titans, ci ritroveremo immediatamente catapultati nel pieno dell’azione, in una zona molto ampia e sterrata denominata Monster Jam Universitynient’altro che un hub dove muoverci con il nostro bestione, provare acrobazie ed entrare nel vivo delle competizioni non prima di aver terminato la modalità Monster Jam 101.

Quest’ultima è un vero e proprio tutorial che ci spiegherà passo dopo passo tutte le azioni che potremo compiere con il nostro enorme fuoristrada che non conosce i limiti della gravità tra loop ai confini della realtà e veri e propri passi di break dance “meccanici” per rialzarci magari da una rovinosa caduta che ci ha fermati su un fianco, ma non è tutto. Infatti ben presto ci verranno spiegate anche tutte le varie competizioni alle quali potremo partecipare ed anche qui nulla è stato eliminato quindi presenti la Carriera, con la sua lunga lista di eventi e le varie monete da raccogliere per personalizzare il nostro veicolo, e la Partita Libera, dove divertirci tra gare di freestyle, Head to Head, Time Destruction, Waypoint e Two Wheel Skills.

Monster Jam Steel Titans
Questa tipologia di giochi, su Nintendo Switch, può dire la sua!

Insomma, anche su Nintendo Switch regnerà il caos, il fango e la distruzione ed il fatto di non aver eliminato modalità o gare, oltre al numero dei veicoli presenti, è stata un ottima scelta da parte della software house ed un chiaro segnale di quello che Nintendo Switch può offrire sia agli sviluppatori che agli utenti finali.

La Switch può dare molto…

Infatti, Monster Jam Steel Titans, sulla piccola di casa Kyoto gira in maniera strabiliante e nulla ha da invidiare allo spettacolo già visto sulle console ammiraglie della concorrenza. Graficamente il gioco è abbastanza pulito, con una grafica dettagliata e animazioni ben ricreate tramite l’Unreal Engine perdendosi anche qui in quei piccoli particolari che già mi avevano fatto storcere il naso sulla versione Xbox One da me testata, come il fango che non sporca ne la carrozzeria ne le ruote del nostro veicolo. La risoluzione è 1080p docked che si abbassano a 720p in portable ed il framerate, che in un gioco di guida perfetto dovrebbe essere sempre stabile, ha pochi abbassamenti risultando al pari delle altre versioni.

Anche su Switch il gameplay è divertente, frenetico e caotico quanto basta per un gioco dedicato comunque a uno sport spettacolo molto caciarone ma padroneggiare il veicolo anche qui è troppo complicato e spesso la parte arcade, che doveva primeggiare, si perde dando spazio a tanta frustrazione e all’abbandono prematuro di molte gare; avrei gradito che almeno su questo punto si fosse virato per un controllo molto più arcade almeno sulla versione Switch.

Monster Jam Steel Titans
Grave Digger, potenza e caos!

Presente ovviamente tutto il roster di veicoli con molte icone del Monster Jam come Grave DiggerEl Toro Loco e Megalodon ma il tutto, anche sulla piccola ibrida, non è stato abbastanza variegato nel comportamento alla guida e la scelta del veicolo rimarrà puramente estetica. I comandi sono risultati eccellenti e ben reattivi con nessun input lag e la scelta della configurazione è stata adattata alla perfezione per la piccola Switch.

Ottimo il sonoro con una discreta soundtrack e una riproduzione del suono del motore davvero fedele che vi permetterà di sentirvi davvero all’interno di uno dei truck. Peccato che anche su questa versione manca totalmente una modalità multiplayer online che relega quindi l’uso di questo Monster Jam Steel Titans ai giocatori solitari o chi si diverte a casa con amici. Però c’è da premiare il lavoro che è stato fatto dietro questa conversione, finalmente un gioco che non ha nulla da invidiare alle cosiddette console maggiori.

Monster Jam Steel Titans
Monster Jam Steel Titans – Analisi della versione Switch
La versione per Nintendo Switch di Monster Jam Steel Titans si porta dietro gli stessi errori visti sulle console "maggiori". Però questo gioco gira dannatamente bene sulla piccola di casa Kyoto, frutto sicuramente di una conversione ben fatta e curata, rilasciata con i giusti tempi. Tutto ciò è indice che questa console può dare tanto sia a noi utenti che agli sviluppatori; quest'ultimi potrebbero portare con le giuste modifiche molti giochi permettendone l'utilizzo in modalità mista (portatile/fissa), cosa che fino a pochi anni fa era davvero impensabile.
PRO
CONTRO
7
Un'ottima conversione
Redattore