Monster Jam Steel Titans

Monster Jam Steel Titans – Recensione

Il fascino a stelle e strisce ha da sempre colpito molti di noi, il famoso sogno americano che tanti perseguono ancora nel tempo, una terra quella degli U.S.A. fatta di innovazione, opportunità e meraviglie che spesso ci colpiscono nel profondo. Ci sono stati molti momenti storici in cui tutto ciò è stato più accentuato come nel dopoguerra, genialmente rappresentato cinematograficamente da Alberto Sordi in Un Americano a Roma, e recentemente negli anni ’90 tra musica e locali che richiamavano la lontana terra scoperta da Colombo.

Monster Jam Steel Titans
I believe i can flyyyyyyy!

Recentemente la grande ondata americana non c’è stata ma alcuni schizzi ci hanno bagnato a fasi alterne con l’avvento di sport come il Wrestling o delle gare automobilistiche come la Nascar e il Monster Jam. Proprio quest’ultimo rappresenta tutta la grandezza che gli U.S.A. vogliono trasmettere al mondo come nei tempi antichi, dove le città battagliavano a chi aveva il campanile più alto, una gara tra giganti della strada capaci di impressionare il pubblico pagante per la propria stazza mista ad un agilità davvero fuori dal comune e ad un primo colpo d’occhio, totalmente inaspettata.

Il primo titolo dedicato a questi bestioni della strada viene pubblicato nel 2002 su Playstation 2Monster Jam: Maximum Destruction, a cui ne seguiranno molti altri con un successo altalenante ma tale comunque a proseguire con la loro pubblicazione. Monster Jam Steel Titans è l’ultima fatica di Rainbow Studios, software house fondata nel 1986 con sede in Arizona, facente parte del noto publisher THQ Nordic. Per proporre nuovamente un gioco dedicato al Monster Jam ci voleva un team già dedito a giochi simili e la software house in questione ha molta esperienza nel genere essendo i creatori di Motocross Madness e del più recente MX vs ATV All Out; una scelta netta da cui evinciamo la passione di Rainbow Studios per le quattro ruote “da fango”.

Monster Jam Steel Titans
Le gare all’aria aperta divertono ma il fascino dell’indoor è imbattibile!

Tutta la grandezza americana, tra fango e motori.

Appena avviato Monster Jam Steel Titans verremo immediatamente catapultati nel pieno dell’azione, in una zona molto ampia e sterrata denominata Monster Jam University, nient’altro che un hub dove muoverci con il nostro bestione, provare acrobazie ed entrare nel vivo delle competizioni non prima di aver terminato la modalità Monster Jam 101. Quest’ultima è un vero e proprio tutorial che ci spiegherà passo dopo passo tutte le azioni che potremo compiere con il nostro enorme fuoristrada che non conosce i limiti della gravità tra loop ai confini della realtà e veri e propri passi di break dance “meccanici” per rialzarci magari da una rovinosa caduta che ci ha fermati su un fianco, ma non è tutto.

Questo ricco tutorial ci spiegherà anche le varie competizioni alle quali potremo partecipare che sono varie e molto divertenti ma prima dovremo imparare a padroneggiare il nostro veicolo, impresa tutt’altro che facile. Le due modalità presenti, oltre il tutorial, sono la Carriera e la Partita Libera ed in entrambe potrete affrontare gare realmente esistenti ambientate all’interno di stadi affollati o su piste all’aria aperta ma in entrambe il fango e il caos non mancheranno.

Monster Jam Steel Titans
Il Monster Jam è un’americanata totale!!!

Nella Carriera dovrete partire dal basso, creando un vostro pilota e scegliendo il vostro compagno d’avventura a quattro ruote, cercando di affrontare una serie di eventi dove al termine arrivare almeno terzi per proseguire con le fasi successive. Al termine delle gare vi verranno assegnate delle monete che vi serviranno per personalizzare a vostro piacimento il fuoristrada dalle grandi ruote e potenziarlo ancora di più per diventare il pilota di Monster Jam più chiacchierato.

Nella modalità Partita Libera potrete invece affrontare le singole gare scegliendole a vostro piacimento tra: gare freestyle, dove conta solo il numero di acrobazie; la Waypoint, dove conta arrivare primi passando obbligatoriamente tutti i checkpoint; la Head-to-head, una gara solo tra due veicoli adrenalinica e affascinante; la Two Wheel Skills, dove per vincere bisogna obbligatoriamente eseguire un acrobazia su due ruote ed infine la gara che a me è piaciuta più di tutte, quella da voi più attesa, la Timed Destruction dove regnerà distruzione, caos e fango con l’unico obiettivo di demolire letteralmente i vostri avversari.

Monster Jam Steel Titans
Fango e cattiveria per questi bestioni dagli oltre 2000cv!

Padroneggiare il veicolo? Mission impossible!

Monster Jam Steel Titans diverte ma lo fa in maniera abbastanza altalenante e presenta alcuni difetti che hanno, di fatto, abbassato di molto la valutazione. Graficamente il gioco è abbastanza pulito, con una grafica dettagliata e animazioni ben ricreate tramite l’Unreal Engine ma si perde nei piccoli particolari come il fango che non sporca il veicolo e le ruote quando il nostro bestione dovrebbe esserne completamente ricoperto. Il sistema di collisione non è il massimo ed inoltre ci sono degli evidenti cali di framerate che molto spesso abbassano di netto la qualità del gioco che comunque presenta una risoluzione in Full HD.

Ultimo aggiornamento: 2020-09-04 at 03:10

Il gameplay è divertente, frenetico e caotico quanto basta per un gioco dedicato comunque a uno sport spettacolo molto caciarone ma padroneggiare il veicolo è forse troppo complicato e spesso la parte arcade, che doveva primeggiare, si perde dando spazio a tanta frustrazione e all’abbandono prematuro di molte gare; tenere in piedi il nostro mezzo sarà un impresa ardua e spesso ci capovolgeremo alla prima curva perdendo di fatto posizioni su posizioni. Il roster dei veicoli è abbastanza completo con molte icone del Monster Jam come Grave Digger, El Toro Loco e Megalodon presenti ma il tutto non è stato abbastanza variegato nel comportamento alla guida e la scelta del veicolo rimarrà puramente estetica.

Monster Jam Steel Titans
E si impenna come sul mitico Si!!!

Ottimo invece il sonoro con una discreta soundtrack e una riproduzione del suono del motore davvero fedele che vi permetterà di sentirvi davvero all’interno di uno dei truck. Grave lacuna è la completa assenza di una modalità multiplayer, non presente neanche in un misero scontro locale, relegando Monster Jam Steel Titans ai videogiocatori solitari di tutto il mondo che odiano giocare contro persone reali. Se vi piace questo pazzo sport spettacolo e non potete proprio farne a meno di rivivere le avventure di questi bolidi enormi dalle grandi ruote allora acquistatelo senza paura ma se siete alla ricerca di un gioco arcade, senza pensieri e dove la distruzione sia al primo posto in stile Destruction Derby… bè passate oltre! Ricordo inoltre che Monster Jam Steel Titans è disponibile esclusivamente per PC, Playstation 4 e Xbox One lasciando per adesso fuori dalla porta la piccola Nintendo Switch.

Monster Jam Steel Titans
Monster Jam Steel Titans – Recensione
PRO
Tante, tantissime modalità
Un roster di veicoli davvero completo
La modalità Timed Destruction è riuscita
CONTRO
Molti difetti grafici ed abbassamenti di framerate
Padroneggiare il veicolo è un operazione per pochi
Mancanza totale del multiplayer
6
Solo per gli amanti di questi bestioni!
Redattore