Magic the Gathering Core Set 2021

Magic the Gathering: Set Base 2021 – Recensione

Magic the Gathering è uno dei giochi di carte più apprezzati in circolazione e, col tempo, è riuscito a conquistare un pubblico sempre più grande grazie al suo design affascinante e le sue meccaniche intriganti. I novizi, però, potrebbero avere qualche difficoltà a conoscere questo mondo e per tale ragione sono stati ideati dei “Set Base” che hanno lo scopo di essere una solida base per le carte che arriveranno successivamente. Magic the Gathering: Set Base 2021 sarà quindi il punto focale delle espansioni del prossimo anno ed è arrivato il momento di capire se è veramente valida. Il team di sviluppo sarà stato in grado di dar vita ad un’espansione generica ed accattivante? Scopriamolo insieme!

Magic the Gathering Set Base 2021
Attenzione: la recensione si concentra solo sulle carte di questa espansione e non usa basi competitive. Lo scopo è quello di capire come sono stati rappresentati i cinque colori di Magic, quali sono le novità più interessanti e, soprattutto, quanto le carte di questa espansione possono risultare o meno complesse.

Bianco

Nel mondo di Magic il Bianco è sinonimo di ordine, vita e giustizia. È uno dei colori dedicati alla cura ed all’utilizzo di creature piccole, accompagnate da Angeli e Soldati.

In Magic 2021 questo colore viene proposto in tutte le sue sfaccettature grazie alla scelta di permettere varie strategie di gioco. Quasi tutte le creature qui presenti sono Umani (soldati oppure chierici) che hanno la passione per la cura e per i segnalini +1/+1. Essi  vengono poi accompagnati dai Canidi: una nuova tipologia di creature che appare per la prima volta in questa espansione. Da adesso i giocatori possono mettere in battaglia un vero e proprio branco di mastini che, grazie a carte come Capo del Branco ed Inno Glorioso, possono diventare tanto carini quanto inarrestabili.

Blu

Simbolo dei sotterfugi, i giocatori di Magic appassionati del colore Blu hanno sempre un asso nella manica. Adorano lanciare magie durante i turni degli avversari e non si fanno problemi a frenare gli attacchi più pericolosi. Spesso tendono a pescare tante carte con l’obiettivo finale di essere sempre pronti all’azione.

All’interno di questo Set Base il team di sviluppo ha deciso di proporre questo colore in maniera molto semplice, nonostante ci siano degli elementi da tenere in considerazione. Qui è possibile trovare molte carte che permettono di pescare, ma allo stesso tempo sono presenti dei sotterfugi capaci di neutralizzare le magie altrui. Va notata la presenza di molte creature blu dall’elevato costo di Mana – come Megalodonte Spinato e Balena Braccata – che rendono questo colore interessante anche dal punto di vista offensivo.

Nero

Zombie, Vampiri e Demoni invadono il colore Nero di Magic dando vita a mazzi oscuri e tenebrosi. Le modalità di usare un mazzo Nero sono molteplici e possono riguardare strategie differenti, quindi non è semplice comprendere appieno le sue potenzialità. Per permettere al giocatore di assaporare questo approccio si è deciso di dare ai giocatori la possibilità di scegliere molte opzioni. Molte delle carte qui presenti, infatti, possono distruggere Permanenti, togliere PS a tutti i giocatori oppure attivare abilità così particolari da evocare Demoni o causare malus permanenti. Nonostante i Vampiri ed i Demoni tendano ad abbondare sono accompagnati da Magie inquietanti ed una passione irrefrenabile per diminuire le statistiche. Persino la Planeswalker Liliana ha deciso di adattarsi a questo caos infernale, concentrandosi sui malus per danneggiare passivamente i nemici.

Magic the Gathering Set Base 2021
Il Blu ed il Nero sono due dei colori più lenti di Magic. Questo significa che un mazzo Nero-Blu inizia a funzionare bene molto dopo rispetto un mazzo Rosso-Verde

Rosso

Il colore Rosso è amato da tutti i giocatori che desiderano chiudere gli scontri velocemente. Ricco di creature come Goblin e Draghi, non si fa problemi a fare danni a chiunque passi a tiro. Per rappresentare questo elemento si è deciso di proporre molte creature capaci di fare danni extra o di subire gli effetti di magie non creatura, che possono potenziarsi innescando effetti a catena. Carte come Bizzarria Divoramagie si uniscono bene a Doppia Visione e Liberazione Ardente al fine di dar vita ad attacchi sempre più mortali.

Verde

Il Verde è la terra degli amanti della natura e di tutto ciò che può essere definito “bestiale”. Un Mazzo Verde ha molti modi per ottenere le sue Terre ed allo stesso tempo è ricco di creature grosse e pericolose. Carte come Azusa, Smarrita ma Cercatrice velocizzano questo approccio ma in realtà molte delle carte qui presenti  sono in realtà veri e propri giganti che non vedono l’ora di combattere. Questo è dovuto al Planeswalker Garruk, che propone un approccio estremamente brutale.

Altro

Ci sono alcune carte che si allontanano dai colori precedentemente indicati, e possono dare supporto durante la costruzione di un mazzo. I pochi Multicolore – ad eccezione del Santuario del Tutto sono utili per dar vita ad una buona sinergia di Colori mentre gli Artefatti possono adattarsi in base alle esigenze, colmando i problemi che un determinato colore non riesce a frenare. Ultimo, ma non meno importante, è la presenza di Ugin. Il sesto Planeswalker del Set Base 2021 è caratterizzato dall’essere puramente Incolore e quindi adattabile ad ogni mazzo.

Magic the Gathering Set Base 2021
In questa espansione sono presenti i Santuari: artefatti leggendari che attivano effetti di vario tipo. Per diventare potenti, però, devono essere accompagnati dal Santuario del Tutto.

In generale

Magic the Gathering: Set Base 2021 non si basa su un tema specifico o su un determinato evento della lore, ma molte carte ruotano attorno a cinque dei sei Planeswalker presenti: Basri Ket (che appare per la prima volta in questa espansione), Teferi, Liliana, Chandra e Garruk. Questi personaggi coinvolgono alcune delle creature presenti in questa espansione e possono tornare utili per capire alcune strategie di gioco. I colori che risultano avere un approccio più “preciso” sono il Verde ed il Blu, mentre il Bianco ed il Nero rispecchiano bene i vari aspetti del loro Colore.

Per quanto riguarda il comparto estetico, non c’è nulla da dire. Moltissime carte hanno un impatto visivo formidabile – in particolare quelle Nere – e rendono le partite ancor più coinvolgenti. La scelta di dare a tante carte delle illustrazioni alternative amplia ulteriormente l’estetica dell’espansione, e le Collector Booster vanno incontro a chiunque voglia scovarle tutte.

Abilità

In Magic the Gathering: Set Base 2021 non sono presenti nuove abilità. Tralasciando le abilità comuni (come Cautela, Volare, Travolgere e Legame Vitale) è possibile notare una discreta quantità di creature che possono avere Protezione da determinati colori. Prodezza (+1/+1 fino alla fine del turno per ogni magia non creatura lanciata) ed Anti-Malocchio (invulnerabilità ad abilità o magie avversarie) tornano di prepotenza assieme a qualche abilità insolita, come Tocco Letale. L’unica abilità nuova deriva da Teferi, Maestro del Tempo in quanto può far “scomparire” le carte avversarie. A dirla tutta non sarebbe nemmeno una vera e propria abilità, ma la natura dell’effetto è molto particolare e spero che venga spolpata nel corso delle espansioni.

Difetti

L’espansione Magic the Gathering: Set Base 2021 presenta una serie di note che vorrei sottolineare. La scelta di proporre ai giocatori varie strategie di gioco può confondere leggermente i novizi, nonostante sia allo stesso tempo un ottimo modo per permettere di comprendere le varie strategie e meccaniche di gioco. Oltre a questo alcune carte non riescono a spiccare all’interno di questa espansione ed hanno bisogno di supporto da alcune espansioni passate. Come ultima cosa avrei preferito che alcuni nuovi elementi fossero maggiormente spolpati, come i Canidi e la meccanica delle sparizioni.

Se non visualizzi correttamente il video clicca QUI

Conclusioni

Magic the Gathering: Set Base 2021 riesce ad essere una buona base per dar vita alle espansioni che usciranno il prossimo anno. I novizi riusciranno a conoscere ed apprendere le basi del mondo di Magic mentre i veterani troveranno ottime aggiunte e simpatiche ristampe. Alcune abilità tornano alla carica e la presenza di nuove tipologie di creature darà vita a mazzi simpatici. Va detto che alcuni elementi di gioco potevano essere spolpati meglio ma nel complesso Magic 2021 riesce ad essere una buona base per far conoscere questo mondo. Il risultato finale è quindi accettabile, e sarà con Rinascita di Zendikar che vedremo quali elementi rimarranno in gioco… e quali lasceranno il campo di battaglia.

Magic the Gathering Core Set 2021
Magic the Gathering: Set Base 2021 – Recensione
PRO
Tanti ritorni e simpatiche aggiunte...
Rappresentazione dei cinque colori pressoché ottima
Descrizioni semplici e comprensibili
CONTRO
... ma alcune di queste potevano essere maggiormente spolpate
La presenza di moltissime strategie potrebbe confondere alcuni giocatori novizi
Assenza di un "tema base" che avrebbe reso l'interazione tra le carte più interessante
7.5
Buono
Caporedattore