Waifu Uncovered

Waifu Uncovered – Recensione

Prima di iniziare vorrei fare una premessa molto importante. Waifu Uncovered è un gioco pensato per un pubblico adulto, quindi questa recensione non è assolutamente adatta a lettori minorenni. Il prodotto in questione contiene elementi decisamente sensuali e sarà necessario trattarli. Se avete già superato i 18 anni potete continuare la lettura, altrimenti vi consiglio di uscire da questo articolo.

Giocare a Waifu Uncovered mi ha riportato in mente un vecchio articolo del mio collega Cler25 in cui si parlava dell’erotismo nel mondo dei videogiochi, del suo uso e della sua influenza. Comunque sia molti videogiochi usciti su console Nintendo puntavano ad un target giovane-adolescente e soltanto su Nintendo Switch abbiamo visto una forte presenza di titoli pensati per il pubblico adulto. Esempi facili facili sono Senran Kagura Reflexions e Yumeutsutsu Re:After, capaci di proporre tematiche ed approcci difficili da trovare altrove. Waifu Uncovered raggiunge questo pubblico in maniera palese, tanto che potremmo definirlo come uno dei giochi più osé attualmente presenti su Nintendo Switch. Cerchiamo di capire assieme il perché di questa affermazione e – soprattutto – se merita la vostra attenzione.

Waifu Uncovered
Molti nemici ed una parte delle ragazze presenti citano vari prodotti come il film “Mars Attack!” oppure il videogioco “Overwatch”.

Waifu Uncovered propone una storia molto semplice che vede come protagonista un umano ninja con la testa a forma di cavallo. Otto ragazze sono state attaccate da buffi e strani alieni e soltanto il giocatore può salvarle! Armato di una delle sue navicelle tecnologiche il giocatore dovrà distruggere i nemici che appariranno sullo schermo per salvare tutte quante mentre i loro vestiti spariranno. Riuscirà il nostro protagonista a sventare la minaccia aliena… oppure fallirà miseramente?

Il gioco in questione si sviluppa come uno sparatutto 2D in cui il giocatore, utilizzando la sua navicella, deve distruggere i nemici che appaiono sullo schermo con l’obiettivo di finire il livello di turno. Ogni area è dedicata ad una delle otto ragazze presenti ed ogni livello è diviso in “sezioni“. Per completare una sezione il giocatore non solo deve distruggere gli avversari, ma deve anche prendere gli shuriken viola che rilasciano una volta sconfitti. Questi abbasseranno un indicatore ed ogni volta che viene azzerato si potrà passare alla sezione successiva. Ogni livello ha lo stesso numero di sezioni e le differenze principali riguardano la tipologia di nemici ed i boss di fine livello. Come in altri titoli dello stesso genere il giocatore potrà ottenere potenziamenti di tipo Passivo ed Attivo, come le Bombe, cure istantanee o miglioramenti negli attacchi.

Waifu Uncovered propone un totale di 5+1 navicelle, ciascuna con caratteristiche differenti. A seconda della navicella selezionata sarà possibile aver accesso ad un numero differente di potenziamenti ed alcuni possono cambiare completamente. L’obiettivo del giocatore è quello di trovare la navicella che più si avvicina al proprio stile di gioco al fine di affrontare gli scontri con maggior tranquillità.

Waifu Uncovered
Ricorda: se vuoi sbloccare tutti i contenuti di Waifu Uncovered dovrai faticare: verso le fasi finali della partita la difficoltà sale parecchio.

Ciò che sicuramente interesserà a voi lettori sono i dettagli riguardanti le protagoniste del gioco. Ogni volta che giocatore avanza di una sezione la ragazza perderà dei vestiti, fino a rimanere completamente nuda. In questo caso il gioco propone due varianti di “visione”: la Censoured Mode e la Uncensoured Mode. Nel primo caso l’immagine viene censurata… ma nel secondo il corpo della ragazza viene mostrato in tutta la sua nudità. Questo dettaglio – che è l’elemento chiave dell’intero videogioco – è interessante perché ci permette di notare che Waifu Uncovered osa dove altri videogiochi non si sono mai spinti su Nintendo Switch. La scelta di proporre un titolo di questo tipo non è da prendere sottogamba ed il risultato finale è apprezzabile. Questo elemento non deve però oscurare la difficoltà del gioco. Waifu Uncovered è un videogioco tosto e sarà difficile raggiungere i titoli di coda. Potete però cercare di “facilitare le cose” con un amico tramite il multigiocatore locale. Inoltre, grazie alla classifiche online, il fattore rigiocabilità aumenterà ulteriormente.

Prima di passare ai difetti, vorrei parlare delle tre modalità di gioco. Waifu Uncovered permette di affrontare le partite in tre modi distinti. Il primo da dover affrontare è la Normal Mode, che possiamo riassumerla come una versione “semplificata” del gioco (nota: non permette di affrontare l’ottavo livello). Una volta completata sarà possibile affrontare la Arcade Mode (una modalità di gioco difficile) e la One Finger Mode. Quest’ultima va giocata col touch screen e presenta alcune differenze rispetto le precedenti. Il giocatore avrà accesso ad una navicella esclusiva e la difficoltà oscilla tra la Normal e l’Arcade. Affrontando la One Finger Mode avrete inoltre una mano libera con cui potete fare qualsiasi cosa, come mangiare un panino.

Waifu Uncovered
La One Finger Mode potrebbe sembrare la modalità più facile del gioco ma tra il settimo e l’ottavo livello sono veramente tosti. Cerca di avere il maggior numero di potenziamenti se vuoi avere una chance di completare questa modalità.

Quali sono, però, i difetti di Waifu Uncovered? Partiamo da quello che principale: la gestione delle hitbox. A differenza di altri titoli dello stesso genere se un attacco avversario tocca una qualsiasi parte della navicella si subiscono danni. In questo modo gli ultimi livelli diventano incredibilmente difficili e molti attacchi avversari – in particolare quelli dei boss – diventano impossibili da schivare senza l’utilizzo di Bombe. Non ho apprezzato questa scelta perché rende le fasi finali inutilmente difficili. Altro difetto risiede nella gestione del touch screen. Nel menù principale sono presenti alcuni bug che rendono il touch screen traballante e poco efficace. Come ultimi dettagli vorrei sottolineare l’assenza della lingua italiana, un prezzo di lancio più alto della versione PC (il gioco costa €7 su Switch, mentre su PC costa €3) ed un comparto musicale abbastanza ripetitivo.

Alla fine, cosa posso dire su Waifu Uncovered? Sono convinto che sentiremo parlare di questo videogioco per un po’ di tempo in quanto è probabilmente il titolo che osa di più su Nintendo Switch. Non tutti i videogiochi su Switch propongono elementi di questo tipo in maniera così “palese” e sono convinto che questo dettaglio porterà molti giocatori ad acquistare questo videogioco. Il gameplay base è efficace e nonostante ci siano alcune cose da mettere a posto il risultato finale è divertente. Waifu Uncovered sa qual’è il suo obiettivo e ci riesce bene, ma sono convinto che si poteva fare di meglio. Mi riferisco in particolar modo alla One Finger Mode, che verso gli ultimi livelli si allontana da quello che sarebbe il suo “obiettivo principale”. Alla fine Waifu Uncovered fa esattamente quello che deve fare e, con alcune strategie, riesce persino ad essere divertente e rigiocabile. Acquisto consigliato, e non mi stupirei se dopo il suo rilascio altri sviluppatori porteranno su Nintendo Switch giochi simili.

Waifu Uncovered
Nota finale: abbiamo detto che in questo gioco esistono due modi per “vedere le ragazze”… ma nella versione Steam è possibile sbloccare una terza modalità: la “Totally Uncensoured”. Di conseguenza, viene naturale chiedersi se c’è su Nintendo Switch. Ho deciso che non vi darò la risposta perché – citando gli sviluppatori – “IT’S A SECRET”.
Waifu Uncovered
Waifu Uncovered – Recensione
PRO
Gameplay base efficace...
tre modalità di gioco distinte...
Design delle otto ragazze decisamente convincente
Rigiocabilità elevata
Presenza di multigiocatore locale e classifiche Online
CONTRO
... ma si poteva fare di meglio
... ma alcune di queste non raggiungono il massimo potenziale
Touch Screen ballerino
Prezzo elevato rispetto la versione PC
7.5
olé
Caporedattore