Tower of Time

Tower Of Time – Recensione

Il mondo dei PC ha da sempre dato vita a giochi di ruolo particolarmente accattivanti, ed ancora oggi è uno dei punti di riferimento per gli amanti di questo genere. Due anni fa, infatti, uscì un RPG molto interessante chiamato Tower Of Time ed attirò l’attenzione di moltissime persone. In questi giorni questo titolo arriverà su Console – tra cui Nintendo Switch e noi di GameScore abbiamo cercato di spolpare ogni anfratto di questo titolo. Vediamo assieme se il risultato finale è efficace… oppure dimenticabile.

Tower Of Time
Preparatevi: i vostri concetti di onore e giustizia potrebbero essere messi a dura prova

Tower Of Time narra una storia semplice ma al tempo stesso interessante. Tutto si svolge come una sorta di “flashback” del personaggio principale il quale chiede al giocatore di giudicare le sue azioni, definendolo così un eroe oppure un malvagio. Ambientato in un mondo fantasy-medievale “post apocalittico” il giocatore guiderà Kane ed il suo gruppo di alleati. Assieme dovranno affrontare una minaccia strettamente legata alla Torre del Tempo: un luogo che sembra celare qualcosa di troppo losco per essere sopravvalutato.

Tower Of Time è un videogioco che mischia il Gioco di Ruolo (GDR) con i videogiochi strategici in tempo reale (RTS) nel quale il giocatore, interpretando un gruppo di combattenti, deve esplorare la Torre del Tempo eliminando PG nemici e scoprendo i suoi segreti. È possibile dividere il gioco in due parti: una legata all’esplorazione e l’altra legata al combattimento.

Esplorazione

Proponendo una visuale “a volo d’uccello”, in Tower Of Time il giocatore esplora una vasta area di gioco piena zeppa di segreti ed oggetti con cui interagire. Avanzando nella partita sarà possibile usare la mappa per esplorare precise parti della Torre del Tempo al fine di scoprirne tutti i segreti. In questo modo si potrà capire quali creature ci vivono, quali divinità sono state venerate e soprattutto completare enigmi per aver accesso a tantissimo materiale. Attraverso enigmi ambientali più o meno facili il giocatore potrà sbloccare nuove aree utili per aver accesso ad una maggior quantità di monete oppure al solo scopo di ampliare l’inventario. Fin qui nulla di particolarmente diverso rispetto agli altri videogiochi… ma allora cosa c’è di bello? Per quanto mi riguarda, trovo che parte del carisma di questo titolo risieda nella sua estetica, che la reputo affascinante.

Per capire questo concetto vorrei riprendere in mano Operencia: The Stolen Sun. All’interno di quel GDR in prima persona il team di sviluppo aveva dato vita a delle aree di gioco mastodontiche e spettacolari da guardare… ma a dirla tutta alcune sezioni potevano non piacere. Mi riferisco in particolare alle aree più piccole e chiuse, che potevano dare un effetto claustrofobico. In Tower Of Time, però, la gestione della telecamera permette di aver sempre la sensazione che le aree di gioco siano enormi, ed il design delle mappe risulta accattivante. L’uso dei cristalli è molto efficace ed i colori variano da stanza a stanza. In altre parole giocare a Tower Of Time significa perdersi nella mappa contemplando i vari contenuti, che meritano di essere contemplati.

Tower Of Time
Più si esplora la Torre del Tempo, maggiori saranno i dettagli estetici che la caratterizzeranno

Combattimento

Dopo poco tempo, l’esplorazione di Tower Of Time sarà interrotta da oscure presenze che attaccheranno il giocatore appena questo si avvicina. Inizialmente questa fase sarà abbastanza noiosa, ma appena si otterranno un paio d’alleati extra risulterà molto interessante.

In un “combattimento tipo” il giocatore deve utilizzare il suo gruppo di personaggi all’interno di una ristretta area di gioco. Col passare del tempo orde di nemici attaccheranno i protagonisti e sarà quindi necessario affrontarli. Ogni PG giocabile ha la sua metodologia d’attacco ma tutti devono stare attenti alla stessa cosa: le posizioni. Controllare l’area di gioco sarà quindi importante per ottenere la vittoria ed è fondamentale muovere i personaggi nel momento giusto, soprattutto a difficoltà elevate. Se il giocatore ha bisogno di più tempo per coordinare la propria squadra può letteralmente “fermare il tempo” al fine di pianificare i propri attacchi, e se questo non basta esistono tantissime mosse speciali utilizzabili e sbloccabili. Il giocatore vince quando l’ondata di avversari è stata debellata.

Fin qui sembra tutto spettacolare… ma Tower Of Time avrà dei difetti, vero? Ovviamente sì, ed alcuni di questi meritano la vostra attenzione. Vorrei come prima cosa parlare della gestione dei comandi. Come ho detto prima Tower Of Time viene dal mondo PC… e questa cosa si nota piuttosto bene nella versione per Nintendo Switch. Il gioco vi obbligherà ad utilizzare tutti i pulsanti del vostro controller ma non sempre le scelte sono comodissime ed intuibili. Per abituarsi serviranno un bel po’ di ore ed il risultato finale potrebbe risultare macchinoso (in particolare durante i combattimenti e nella visualizzazione dei testi, visto che in modalità portatile le descrizioni di armi ed armature tendono ad essere eccessivamente piccole). Tutto ciò rende il gioco più ostico del necessario, e l’insolita difficoltà nell’interagire con alcuni oggetti danneggia ulteriormente l’esperienza. Nulla da dire sulla longevità – decisamente buona anche se non si punta a finire il gioco al 100% – ma va segnalata l’assenza della lingua italiana. A differenza della versione Steam, infatti, su Switch non è possibile selezionare la lingua nostrana e questo danneggia il risultato finale.

Tower Of Time
All’inizio di Tower Of Time gli scontri sono piuttosto noiosi, ma col tempo saranno più strategici ed accattivanti. Nota bene: il gioco possiede vari livelli di difficoltà, intercambiabili quando si vuole.

Alla fine, cosa mi sento di dire su Tower Of Time? Per quanto mi riguarda siamo di fronte ad un videogioco interessante… ma incapace di esprimere tutto il suo potenziale. La storia è molto interessante e viene supportata da un’ottima componente narrativa, la quale si intreccia con un design estetico del mondo di gioco molto accattivante. La longevità è piuttosto alta e questo porterà molti amanti dei GDR ad apprezzare il prodotto finale. Comunque sia, credo che su Nintendo Switch il team di sviluppo non sia riuscito a spronarlo al meglio. Se non guardiamo la parte puramente esplorativa il resto tende ad essere macchinoso, e soltanto chi ha molta pazienza potrà apprezzare il sistema di combattimento profondo e dettagliato. La scelta di non inserire l’adattamento italiano, poi, porterà molti ad evitare questa versione in favore di quella per PC. Il risultato finale non è quindi insufficiente… ma poteva essere migliore. Lascio a voi la scelta se acquistarlo.

Tower of Time
Tower Of Time – Recensione
PRO
Trama semplice ma con elementi interessanti
Gameplay base accattivante...
Design del mondo di gioco spettacolare, supportato da un'ottima telecamera
CONTRO
L'assenza della lingua italiana si fa sentire
... ma piuttosto macchinoso, ci vuole molta calma per padroneggiarlo
7.5
Buono
Caporedattore