Sonic il film

Sonic – il film è il miglior debutto al box-office per una pellicola videoludica

La odissea di Sonic – il film è cominciata nel 2013, quando Sony acquistò i diritti per produrre la pellicola. Da allora ne è passata d’acqua sotto i ponti, e dopo aver cambiato sceneggiatori, aver cambiato studio cinematografico (passando sotto l’ala di Paramount Pictures), aver trovato i suoi attori, aver subito un ritardo a causa delle proteste al rilascio del primo trailer… Finalmente, però, da qualche giorno il film è disponibile nelle sale di oltre quaranta paesi di tutto il mondo, inclusa l’Italia.

Quello che sorprende, però, è che dopo tutto quello che ha passato Sonic – il film è un successo da record, riuscendo a superare il debutto al botteghino del franchise più potente al mondo. Infatti, il caro porcospino blu si è portato a casa ben 57 milioni di dollari nei primi tre giorni, contro i 54.5 milioni del roditore giallo nello stesso periodo temporale.

Tutti questi numeri provengono dal solo mercato Nord Americano, e la corsa dell’eroe blu di SEGA non ha intenzione di fermarsi visto che sono previsti un totale di 68 milioni di dollari d’incassi entro questa sera nel loro territorio. Infatti, sempre attraverso l’articolo di The Hollywood Reporter, scopriamo che la produzione ha raggiunto la bellezza di oltre 100 milioni di dollari d’incassi,nel botteghino mondiale, mentre sono previsti oltre 111 milioni di dollari entro questa sera. Di tutti questi soldi, ben oltre 1.4 milioni provengono dal mercato italiano (aggiudicandosi il secondo posto nel nostro box-office).

Da considerare che questo successo è dovuto a moltissimi fattori, in primis la mancanza di una concorrenza importante per questo mese cinematografico. Inoltre, la reazione del pubblico (sia dei fan che generalista) che è stata davvero entusiasta, tanto che la produzione ha ricevuto un 95% di Metascore dal pubblico e un A (voto massimo) dall’analisi di mercato realizzata da CinemaScore.

Con questo enorme successo, finalmente Paramount ha riscontrato ottime vendite dopo un anno di quasi esclusivamente flop commerciali. Tutto bene quel che finisce bene quindi, isto che Paramount ha trovato la sua gallina dalle uova d’oro e la gente sta adorando sia i toni divertiti del film che il nuovo design del protagonista. Ormai aspettiamoci la conferma di uno sviluppo di un seguito, prima o poi.

Redattore