Devil May Cry 3: Special Edition

Devil May Cry 3: Special Edition su Nintendo Switch presenterà la local co-op nel Palazzo di Sangue!

Dopo la Free Style Mode e il Weapon Switching SystemDevil May Cry 3: Special Edition, in arrivo il 20 febbraio prossimo su Nintendo Switch, presenterà una nuova ed esclusiva aggiunta, ovvero la cooperazione locale nella modalità Palazzo di Sangue.

L’annuncio della co-op locale nel Palazzo di Sangue è stato fatto proprio di recente via Twitter sempre da Matt Walker, producer di Capcom, il quale fa sapere che un giocatore giocherà con Dante e l’altro con Virgil [mentre prima si poteva fare attraverso il doppelganger style: c’era un easter egg per poter ottenere un secondo controller e poter così giocare, in pratica, in due NdR].
Potremo giocare in co-op locale, dopo aver completato la missione iniziale del gioco, continua Matt Walker, con un singolo Joy-Con, con la coppia di Joy-Con o con il Pro Controller e ogni giocatore potrà personalizzare i controlli come vuole.

Adesso, allora, non ci resta che aspettare il 20 febbraio per l’uscita di Devil May Cry 3: Special Edition su Nintendo Switch!
Nell’attesa, vi ripropongo in calce all’articolo il trailer della Free Style Mode e la panoramica del gioco.

Dante non era l’unico uomo generato dal demone Sparda. Ne esisteva un altro: Vergil. Mentre Dante lottava contro le forze delle tenebre, Vergil si schierava nei loro ranghi. Uno è il più grande cacciatore di demoni del mondo, mentre l’altro governa i demoni dell’inferno.
Ma le strade dei due fratelli sono destinate a incrociarsi. Alla fine, Dante dovrà affrontare Vergil e fare i conti con il suo passato…
il più carismatico sterminatore di demoni di tutti i tempi è tornato, più deciso e determinato che mai: in questo terzo capitolo, il più intenso e ricco della serie, Dante avrà a disposizione un enorme arsenale di armi per affrontare e sconfiggere nuovi e devastanti nemici
– grazie ad un nuovo sistema di combo, Dante potrà utilizzare fino a quattro armi in sequenza, dando vita a combattimenti tanto spettacolari quanto letali!
– per completare la sua avventura, Dante dovrà diventare maestro nell’arte della spada e nell’utilizzo delle armi da fuoco, apprendendo e combinando al meglio quattro diversi stili di combattimento

Caporedattore