Aviary Attorney: Definitive Edition

Aviary Attorney: Definitive Edition – Recensione

Una delle cose che adoro di più del mondo dei videogiochi è la capacità dei vari team di sviluppo di regalare ai vari giocatori dei prodotti capaci non solo di essere divertenti, ma anche in grado di ampliare le conoscenze del giocatore. Questo può avvenire secondo vari punti di vista come, ad esempio, la possibilità di conoscere artisti del passato che – in un modo o nell’altro – rischierebbero di essere dimenticati. Da questo punto di vista il team di sviluppo Sketchy Logic, assieme a Vertical Reach, hanno raggiungo il massimo potenziale proponendo su Nintendo Switch Aviary Attorney: Definitive Edition. Scopriamo assieme se questo gioco è davvero valido… e vediamo assieme come cercherà di ampliare le conoscenze dei giocatori.

Aviary Attorney: Definitive Edition
Aviary Attorney: Definitive Edition presenta varie migliorie tecniche rispetto l’originale ed ha un ottimo uso dell’HD-Rumble. Quello che, però, ho particolarmente apprezzato è la possibilità di cambiare il font del testo, al fine di rendere questo gioco accessibile a persone con dislessia: uno dei Disturbi Specifici d’Apprendimento. Essendo io un soggetto con Disturbo Specifico d’Apprendimento (DSA) ed essendo particolarmente sensibile in tale ambito, ho reputato efficace questa possibilità. Come conseguenza, in questa recensione tutte le immagini avranno abilitato il “Dyslexic Text”.

L’inizio della narrazione di Aviary Attorney: Definitive Edition è assai semplice. Il protagonista di questo gioco è l’avvocato Falcon, il quale ha appena ricevuto dal signor Purrtair Demiaou la richiesta di aiutare sua figlia: Caterline Demaiou. Ella è stata recentemente accusata di aver ucciso Grenwee: una “rana” d’affari molto importante. Partiranno così le vicende di Falcon e del suo fedele compagno di squadra – Sparrowson – al fine di affrontare questa nuova battaglia in tribunale. Una volta concluso questo evento, però, le cose inizieranno a farsi molto strane…

Aviary Attorney: Definitive Edition è un “simulatore di battaglie tribunali” che segue le meccaniche di altri titoli dello stesso genere, come il più famoso Phoenix Wright: Ace Attorney. All’interno di questo gioco dalle meccaniche puzzle-narrative il giocatore è chiamato a raccogliere indizi all’interno del mondo di gioco, con l’obiettivo di scagionare l’accusato di turno.

A caccia di informazioni

Dopo aver accettato il caso di turno, Falcon ed il suo collega devono iniziare ad esplorare le varie ambientazioni disponibili al fine di trovare vari indizi che possano tornare utili alle indagini. In questo modo il giocatore esplorerà la Francia ottocentesca, che sta per vivere la seconda Rivoluzione francese. Tale ambientazione renderà particolarmente interessante la narrazione, proponendo tematiche storiche e sociali. Comunque sia, il giocatore esplorerà varie ambientazioni al fine di ottenere il maggior numero di informazioni possibili. Rispondendo correttamente ai vari NPC e cercando nelle aree giuste sarà facilmente possibile aver accesso ad una serie di contenuti consultabili tramite i vari menù proposti. Inoltre, parlando con i vari personaggi sarà possibile capire molti dettagli utili per affrontare la battaglia in tribunale.

Andiamo in tribunale

Dopo aver cercato i vari indizi, il giocatore dovrà affrontare una battaglia in tribunale con lo scopo di evitare che l’accusato sia effettivamente considerato colpevole. Per fare questo, sarà necessario affrontare il procuratore di turno ed i vari imputati chiamati a testimoniare.

La fase di testimonianza e contro-interrogatorio può risultare inizialmente difficile, e per tale ragione sarà necessaria un po’ di pratica ed abilità. All’interno della testimonianza Falcon può incalzare su specifici punti, al fine di ottenere maggiori informazioni. Se il gioco lo rende possibile, si potrà anche mostrare delle prove al fine di avvalorare o meno la propria tesi. Se l’azione sarà corretta, il gioco proseguirà, altrimenti la giuria popolare inizierà ad essere infastidita. Maggiori sono gli errori del giocatore, maggiori sono le probabilità che il personaggio che si sta cercando di salvare… verrà decapitato! Questa situazione richiede al giocatore un’elevata capacità di giudizio che, unita alle abilità mentali, permetterà di ricostruire i fatti avvenuti.

Aviary Attorney: Definitive Edition
Come in altri giochi dello stesso genere, l’approccio richiesto da parte del giocatore è legato alle proprie facoltà mentali. nella fase di contro-interrogatorio sarà quindi cruciale comprendere gli eventi narrati al fine di allacciare i vari indizi presenti. Dopo un po’ di pratica questo approccio risulterà quasi immediato.

In generale il gioco continua a seguire questo tipo di gameplay (con variazioni più o meno incisive), e viene normale chiedersi quali sono gli elementi che rendono Aviary Attorney: Definitive Edition un titolo degno di nota. Vorrei partire dalla narrazione, che vede parte della sua efficacia legata alla gestione del gameplay da parte del team di sviluppo. La trama proposta in questo gioco non solo ha elementi storici, ma risulta comica e “crudele” nello stesso momento. Questo elemento si nota soprattutto nel momento in cui si scopre che il gioco è diviso in quattro atti… ma il quarto cambia in base alle scelte del giocatore. A dirla tutta gli elementi che permettono di accedere ad uno dei tre capitoli finali sono molto precisi, ma ci sono tante variabili che possono condizionare l’avventura. Per fare un esempio facile facile, il giocatore può letteralmente perdere le battaglie in tribunale, e questo porterà a dei cambiamenti narrativi più o meno importanti. Questo dettaglio, unito al fatto che certi obiettivi puntano a provare varie situazioni narrative, aumentano la longevità di questo titolo, il quale rischia di sembrare troppo corto nelle mani di giocatori esperti.

Uno dei dettagli su cui vorrei particolarmente soffermarmi è il contenuto artistico e musicale. All’interno delle foto di questa recensione avrete sicuramente notato che i personaggi sono molto strani: essi assomigliano ad animali antropomorfi. Ebbene, la maggior parte del contenuto estetico e musicale viene dalle mani di due personaggi dell’Ottocento: il caricaturista francese Jean-Ignace-Isidore Gérard ed il compositore Camille Saint-Saëns. Il team di sviluppo è stato letteralmente capace di unire questi due autori al fine di portarli in Aviary Attorney: Definitive Edition, dando così vita ad un utilizzo dei contenuti molto più contestualizzato di quanto non possa sembrare. Questa scelta aumenterà le conoscenze di alcuni giocatori, che sicuramente cercheranno di ottenere maggior informazioni a riguardo.

Aviary Attorney: Definitive Edition
Per quanto riguarda i comandi di gioco veri e propri, basta semplicemente usare il joystick sinistro ed i pulsanti A/B/Y/X/L/R per sfruttare i vari contenuti. Nota bene: in questo gioco è presente il Jacques-Noir: un “minigioco” che presenta meccaniche estremamente simili al Blackjack

Quali sono, però, i difetti di questo gioco? A dirla tutta siamo di fronte a due problemi principali: la gestione dei comandi e la lingua. A livello di comandi il gioco non presenta particolari problemi, ma avrei preferito una implementazione del touch screen, che avrebbe reso la fase di ricerca indizi più interessante utilizzando la modalità portatile. Per quanto riguarda la lingua, invece, ci sono varie cose da dire. Aviary Attorney: Definitive Edition propone come lingua soltanto l’inglese, che risulta molto regionale, legato al parlato. Inoltre, questo inglese presenta molti francesismi, obbligando il giocatore a comprendere il gioco da una lingua all’altra. L’assenza, quindi, di un adattamento italiano danneggia molto il gioco, in quanto richiede una conoscenza elevata dell’inglese ed una conoscenza medio-bassa del francese. Questa situazione danneggia l’esperienza dei giocatori italiani, e non escludo che molti  eviteranno l’acquisto proprio a causa di questa assenza. Spero vivamente che il team di sviluppo implementi ulteriori lingue, al fine di ampliare la possibile utenza.

Concludendo, Aviary Attorney: Definitive Edition è un titolo che merita l’attenzione di tutti coloro che amano i giochi narrativi e puzzle. Seguendo un gameplay più o meno simile ad altri titoli dello stesso genere, Sketchy Logic riesce a dare vita ad un prodotto convincente sotto vari punti di vista. La difficoltà è direttamente proporzionale alle abilità del giocatore, e la ripetitività è legata alla voglia di esplorare ogni possibile variante della storia, al fine di completare i vari obiettivi. Il gameplay – semplice e poco complesso – è più o meno alla portata di tutti, e gli elementi estetici e musicali riescono a dare a questo gioco una spinta in più. La conversione su Nintendo Switch è convincente ma non perfetta, mentre la mancanza di un adattamento italiano si fa sentire parecchio. Nel complesso, l’acquisto è consigliato… ma lascio a voi la scelta se aspettare o meno uno sconto.

Aviary Attorney: Definitive Edition
Aviary Attorney: Definitive Edition – Recensione
PRO
Narrazione particolarmente interessante ed efficace
Gameplay semplice ed accessibile...
Comparto estetico e musicale efficace e contestualizzato
Eventi di gioco abbastanza variegati
CONTRO
Si sente la mancanza di un adattamento italiano
... ma si poteva fare qualcosina in più
Difficoltà e la longevità sono direttamente proporzionali alle abilità del giocatore
8.2
Good job
Caporedattore