Razer Kraken Ultimate

Razer Kraken Ultimate – Recensione

Senza ombra di dubbio, Razer è uno dei brand da tenere sempre in considerazione quando si necessita di una nuova periferica dedicata al Gaming su PC. Come vi abbiamo già raccontato in altre precedenti occasioni, l’azienda nasce e tutt’ora si dedica unicamente allo specifico settore del Gaming, a differenza di altri competitor nati come produttori di periferiche generiche e solo in seguito approdati nello sfavillante settore dei videogiochi. Le cuffie Razer Kraken Ultimate, oggetto di questa recensione, sono l’ultimissimo e massimo esponente della famiglia Kraken. Scopriamo nelle successive righe cosa le rende tanto prestigiose.

Specifiche tecniche

Tipologia di cuffie Circumaurali (Over-Ear)
Diametro driver 50mm
Risposta in frequenza 20 Hz-20 KHz
Sensibilità 112 dB (a 1 kHz)
Impedenza 32Ω @ 1kHz
Tipo di microfono Retrattile
Rapporto segnale-rumore microfono > 60 dB
Frequenza microfono 100 Hz-10 kHz
Sensibilità microfono -38 ± 3 dB
Schema di rilevamento Unidirezionale con cancellazione attiva del rumore
Lunghezza cavo 2,0 m
Tipo di connessione Digitale USB 2.0
Peso approssimativo 390 g
Caratteristiche peculiari THX Spatial Audio, Cuscinetti con gel refrigerante adatti agli occhiali e illuminazione LED RGB Razer Chroma

Packaging e Bundle

Come da abitudine di Razer, anche per queste Kraken Ultimate troviamo una confezione con la tipica combinazione di colori nero/verde oltre all’ormai classica apertura a scrigno. La cura nei particolari è evidente già dalla struttura rigidissima della confezione e dal suo design elegante. Le stampe lucide raffiguranti il prodotto spiccano sulla restante finitura opaca, lasciando spazio per tutte quelle che sono le principali caratteristiche del prodotto.

Aperta la confezione ci vine svelata la cuffia incastonata in una sagoma protettiva di plastica, dove nella parte inferiore troviamo una linguetta in catone sottile che nasconde il vano dedicato alla manualistica. Oltre al solito manuale d’istruzioni, troviamo anche vari adesivi Razer e una lettera su carta semitrasparente dove il sig. Min-Liang Tan (CEO e co-fondatore) ci racconta come la qualità audio sia importante al pari della grafica nei giochi e che in sostanza abbiamo fatto bene ad acquistare il loro prodotto.

Nel dettaglio

Siamo ormai giunti a metà dicembre ed estrarre le cuffie dalla confezione ci ha subito fatto notare una notevole presenza di componenti in metallo. Le cuffie sono fredde al tatto! I materiali predominanti sono l’acciaio del telaio e la pelle sintetica presente su cuscinetti e sull’archetto. Le poche componenti in plastica si limitano a qualche inserto e alla capsula del microfono, mentre la superficie esterna dei due padiglioni è realizzata in alluminio brunito.

Razer Kraken Ultimate

L’intera struttura delle cuffie rilascia una sensazione di solidità e grandissima cura nella realizzazione. Ad esempio, l’archetto presenta nella parte interna un tessuto traspirante, mentre la parte esterna è interamente rivestita in eco-pelle, con la dicitura Razer in bassorilievo. Nel complesso risulta molto flessibile ed elastico, rimediando alla scarsa gestione di movimento dei due padiglioni, che ad eccezione di qualche grado di angolatura offerta dal sistema basculante presente, si possono ritenere “quasi” del tutto fisse.

Fortunatamente le Razer Kraken Ultimate dispongono di due cuscinetti che personalmente definisco eccezionali. Le loro dimensioni sono generose, riuscendo a contenere interamente le mie orecchie. Il rivestimento è in eco-pelle ai bordi, mentre la parte a contatto con il viso è in tessuto. Inoltre, al loro interno è presente un gel di raffreddamento. Tutto questo si traduce in temperature delle nostre orecchie che non risulteranno mai elevate, con un confort elevatissimo anche per chi indossa gli occhiali. Come già detto sono eccezionali e non ho alcuna riserva nell’affermare che tra tutte le cuffie da me provate, queste sono sicuramente quelle con i migliori cuscinetti.

Razer Kraken Ultimate

Trattandosi di cuffie Gaming USB, non poteva mancare un sistema di illuminazione LED RGB. Razer in questo caso gioca sempre in casa (termine calcistico), avendo a disposizione l’ottimo sistema proprietario Razer Chroma, il quale permette un’elevatissima personalizzazione di colori ed effetti.

Gli unici elementi che personalmente non mi hanno convinto del tutto sono il cavo ed il microfono. Nel primo caso parliamo di un cavo lungo circa 2 metri e quindi di una lunghezza più che adeguata, con un validissimo rivestimento in nylon intrecciato che però risulta eccessivamente rigido, al punto da trasferire all’interno del padiglione stesso il rumore dello strofinio con i nostri vestiti. Nulla di eccessivamente grave, in quanto avvertibile solo nei momenti di silenzio e non durante le nostre sessioni di gioco o nell’ascolto di musica. Nel secondo caso, il microfono è di tipo retrattile, con all’estremità una capsula in plastica. Tale soluzione per quanto bella e pratica non mi ha mai convinto in termini di affidabilità nel tempo. Ovviamente questa è solo una mia sensazione personale, assolutamente non rivolta in modo diretto a queste cuffie, ma in generale per tutti i microfoni retrattili.

Impressioni d’uso

Le Razer Kraken Ultimate sono delle cuffie di generose dimensioni e questo si ripercuote sul peso non proprio piuma. Parliamo infatti di 396 grammi da noi stessi verificati (cavo compreso). Il grosso del peso però si concentra sui due padiglioni e questo fa si che una volta regolato l’archetto in base alla dimensione della nostra testa, le cuffie scarichino il loro peso in modo ottimale, risultando sempre confortevoli anche dopo svariate ore d’utilizzo.

Razer Kraken Ultimate

Molto apprezzabile la presenza dei comandi direttamente sul padiglione sinistro, evitando il solito scomodo tastierino posizionato a metà cavo con il vizio di impigliarsi ovunque. Nel dettaglio troviamo una rotellina dedicata al volume, un pulsante per attivare o disattivare il THX Spatial Audio e come ciliegina sulla torta, un tasto invisibile presente direttamente sulla capsula del microfono. Quest’ultimo tasto serve per attivare o mutare il microfono, di cui lo stato di funzionamento ci viene indicato dall’accensione o spegnimento di un led rosso posizionato sempre sulla capsula del microfono (led rosso acceso = microfono muto, led rosso spento = microfono in funzione).

Razer Kraken Ultimate

Ma passiamo ora all’unica cosa che veramente conta: come suonano queste Razer Kraken Ultimate? Il cuore “vibrante” è affidato a driver da 50mm di ottima qualità, e si sente! Ma la vera differenza, rispetto ai precedenti modelli della famiglia Kraken, è data dal THX Spatial Audio. Quest’ultimo non è altro che un Surround 7.1 virtuale votato ad una immersione generale ancora maggiore.

A trarne vantaggio da questa tecnologia sonora sono sicuramente i videogiochi di tipo FPS competitivo, nei quali la percezione dell’esatta posizione del nemico, può fare la differenza tra la vittoria e la sconfitta. Avere il tutto a portata di dito, con la semplice pressione di un pulsante, ci permette anche di disattivare il THX Spatial Audio, in tutte quelle situazioni dove preferiamo godere a pieno della musica nel modo più originale possibile, come ad esempio i filmati d’intermezzo.

Le cuffie escono di fabbrica con una taratura audio che noi abbiamo molto apprezzato. Il software di gestione Razer Synapse viene scaricato e installato automaticamente al collegamento delle cuffie con il nostro PC, ma smanettando con l’equalizzatore dedicato siamo riusciti solo a peggiorare quanto di buono ha già fatto l’azienda. Di conseguenza per i non audiofili il consiglio è quello di utilizzare i preset già presenti nel software. In base al preset selezionato potremo godere di queste cuffie anche per l’ascolto di musica o per la visione di film con un discreto tasso di soddisfazione.

Il software Razer Synapse permette una miriade di personalizzazioni, addirittura differenziate in base al tipo di software che andremo ad usare (browser web, lettore multimediale, cattura audio/video e altro). Il microfono non è escluso, con la possibilità di regolare volume, sensibilità, cancellazione attiva del rumore, normalizzazione ed altro. Come già citato, non manca nemmeno una grandissima personalizzazione delle varie lucine led che tanto piacciono ai videogiocatori.

Abbiamo provato le cuffie collegandole al Dock di Nintendo Switch e con nostro stupore abbiamo riscontrato il corretto funzionamento. Ovviamente non sarà più possibile beneficiare delle varie personalizzazioni offerte dal software di gestione, accontentandosi della sola impostazione di default per audio e illuminazione (che è tanta roba come qualità).

Razer Kraken Ultimate

Per finire vi parliamo del microfono, rivelandovi senza mezzi termini, che la qualità risulta ottima. L’audio catturato è sempre chiaro e pulito, permettendo ai nostri interlocutori di comprendere senza alcuna fatica quello che diciamo. Non vi nascondiamo che proprio grazie al’ottima qualità del microfono, queste cuffie andranno a sostituire le Razer Ifrit nei commentary dei miei prossimi video gameplay.

Conclusioni

Ultimo aggiornamento: 2020-09-02 at 06:40

Le Razer Kraken Ultimate sono il modello top della rispettiva famiglia di headset da gaming. L’attuale prezzo di 149,99€ rispecchia perfettamente l’elevata qualità costruttiva, la scelta dei materiali e l’ottima qualità per audio e microfono. Il THX Spatial Audio offre quella marcia in più rispetto a tutti i modelli precedenti, aumentando l’immersione nei titoli competitivi. Pur essendo delle cuffie pensate solo per il gaming su PC, abbiamo verificato il corretto funzionamento anche su console (nello specifico in abbinamento con Nintendo Switch), con un’esperienza d’uso sempre molto soddisfacente.

Se cercate un headset da gaming che sia comodo e che di sicuro riesca a soddisfare le vostre esigenze in termini di qualità audio e immensità, le Razer Kraken Ultimate sono quello che fa per voi.

Razer Kraken Ultimate
Razer Kraken Ultimate – Recensione
PRO
Ottima qualità audio
La tecnologia THX Spatial Audio è una vera marcia in più!
Cuscinetti eccezionali e ottimo confort generale
Microfono molto valido
CONTRO
Software di gestione localizzato in tante lingue ad eccezione dell'italiano
9
kraken: da mito a realtà
Amministratore, Caporedattore, PR, Grafico