Palermo Comic Convention

La nostra esperienza al Palermo Comic Convention 2019

Amici di GameScore.it, nelle recenti settimane, precisamente dal 6 all’8 settembre, nel capoluogo siciliano si è svolta la fiera internazionale del fumetto e della cultura Pop Palermo Comic Convention 2019 che, anche quest’anno (per la sua quinta edizione consecutiva) si è conclusa con la nostra partecipazione. Come accaduto per la kermesse catanese Etna Comics, a presenziare alla fiera è stato il duo siciliano Aluinir e Potentimezzih. Ad una settimana esatta dalla naturale fine della Convention, possiamo finalmente tirare le somme e analizzare concretamente cosa ha funzionato e cosa invece no.

Alcuni degli ospiti più attesi sono stati, in primis, il fumettista internazionale Eduardo Risso, argentino vincitore di quattro premi Eisner, e l’attore britannico Kevin McNally de “I Pirati dei Caraibi” e “Downton Abbey”. Uno degli stand più polarizzanti è stato quello di Asmodee Italia e di conseguenza anche l’area dedicata ai giochi di società: davvero stimolanti sia per grandi che per piccini, con un gruppo di ragazzi  ad assisterti molto coinvolgenti e professionali. L’Area Games, nuovamente, si afferma una delle più rifinite e ben realizzate, con una zona palco per gli scontri a squadre di diversi giochi come hearthstone, League of Legends o Counter Strike. Alcuni stand erano dedicati ai giovani sviluppatori promettenti del comprensorio palermitano e alle attività virtuali ormai in voga nel panorama videoludico. La zona esterna, tra “bancarelle” di cibo giapponese o affini, è stata suddivisa in un versante dai Giochi di Ruolo dal vivo (GdV) e dall’altra l’Area Palco, intervallando momenti di puro gioco a esibizioni in Cosplay simpatiche. Da annoverare anche la partecipazione di Radio Animati e il Pcc Short, manifestazione a cura del PCC 2019 dedicata alla proiezione di cortometraggi indipendenti con successiva premiazione finale.

Per quanto possa sembrare assurdo, rispetto all’anno precedente e dopo un venerdì alquanto povero sia di contenuti che di numeri tangibili, Palermo Comic Convention si è subito ripreso totalizzando un numero di presenti di circa 32 mila persone, con un apice durante la giornata di sabato con l’arrivo di una delle Guest Star più attese nel panorama Pop italiano, Giorgio Vanni. Anche quest’anno ha intrattenuto il pubblico variegato siciliano con un concerto delle sigle più amate dei cartoni animati, in un tour “Toon Tunz” che non sembra arrestarsi – positivamente – mai. Possiamo affermare entrambi quanto la sua presenza in loco abbia aiutato notevolmente a raggiungere questo status e il numero citato, nonostante le tante problematiche organizzative e strutturali che hanno influenzato in negativo il nostro giudizio complessivo finale. Paradossalmente, nonostante la fiera non offra chissà quale attività o evento in particolare, il concerto serale del re indiscusso delle sigle dei cartoni animati Giorgio Vanni vale da solo il prezzo del biglietto.

Palermo Comic Convention 2019
Uno dei momenti migliori della fiera PCC 2019, il concerto di sabato di Giorgio Vanni.

Purtroppo, l’evento in sé è stato vittima di una scaletta poco interessante e curiosa per il pubblico più grande, relegando in pochi stand significativi il valore effettivo di un lavoro di assemblaggio non del tutto certosino. La mole di persone da gestire, che siano stati ospiti o staff, ha creato un po’ di confusione palese a chiunque. Ad esempio, alcune aree come quella cinema o live hanno subito la mancanza di comunicazione tra staff, con orari non rispettati o eventi saltati. Qualcosa di significativo è stata l’impossibilità da parte del gruppo organizzativo di poter riuscire a concordare un incontro con qualsiasi ospite lì presente o riuscire a comprendere gli orari corretti dove seguire le discussioni. Inoltre il venerdì non erano disponibili all’info-point un programma definitivo o la mappa del luogo, che invece sono stati introdotti nei giorni successivi, per fortuna.

Già lo scorso anno il buon Potentimezzih aveva espresso le sua perplessità e le sue speranze riguardo a questa fiera. Le potenzialità ci sono, la voglia di crescere forse un pò meno. I padiglioni presenti erano palesemente meno ricchi di stand e attività rispetto alle scorse edizioni, se da una parte questo ha favorito un migliore flusso di persone tra i vari scorci, non ha di certo risolto il problema “caldo”, che purtroppo ha sempre afflitto le aree di questa manifestazione. Le condizioni atmosferiche non aiutano, ma tutto ciò è davvero scoraggiante, specie per chi vuole cimentarsi in un cosplay un po’ più elaborato.

Veramente triste vedere che un evento che possiede un’utenza del genere non riesca a migliorarsi come il collega ben più quotato, ovvero Etna Comics; come già detto nell’articolo dedicato alla passata edizione, l’area della “Fiera del Mediterraneo”, che per grandezza e fascino farebbe invidia a quelle di fiere ben più celebri, potrebbe essere sfruttata molto meglio. Un fattore notato dal nostro duo di reporter è stato il fatto che molti stand ed espositori non provenissero dalla stessa città di Palermo, bensì dalle ben più lontane Messina o Catania, per esempio.

In conclusione, per quanto le buone premesse iniziali e qualche sporadica presenza di alcuni stand davvero assortiti, il resto della kermesse palermitana quest’anno è stata decisamente sottotono e priva del giusto mordente (o spirito); e ciò non è altro che un rammarico, considerando l’impegno dedicato solo in quelle giornate. Sicuramente, senza voler comunque puntare il dito, il Palermo Comic Convention 2019 non è una fiera da saltare a piè pari. Anzi, lo ribadiamo, le potenzialità ci sono, manca solamente quel minimo di organizzazione tra tutti i componenti dello staff – che siano l’esecutivo o volontari – e quello spirito di aggregazione che non guasta mai. Da fan della cultura Pop, fumetti e videogiochi ammiriamo l’impegno. Tuttavia, nella più completa onesta in quanto reporter (stampa), il supporto a quest’ultimi è probabilmente più carente rispetto ad altri eventi dedicati in tutta Italia. Nella speranza di un 2020 più elettrizzante, vi auguriamo il meglio!

Per una visione più completa, abbiamo creato un album apposito con tutte le migliori foto scattate al Palermo Comic Convention 2019:


Dal duo siciliano Aluinir e Potentimezzih un saluto e alla prossima fiera!

Redattore